ALLENATORE 2024-’25: LE SCELTE DI ALCUNI GRANDI CLUB

La classifica dei vincitori della Coppa dei Campioni, divenuta poi Champions’ League, recita così:

REAL MADRID 14, MILAN 7, LIVERPOOL e BAYERN 6, BARCELLONA 5, AJAX 4,

MAN UNITED e INTER 3, CHELSEA, PORTO, BENFICA E NOTTINGHAM FOREST

Probabilmente, soltanto due delle prime otto squadre di questa classifica, Real Madrid ed Inter, non cambieranno guida tecnica.

Per ciò che ci è dato di sapere, ecco le scelte di alcuni dei Club menzionati che, per prestigio, tradizione, ambizioni potremmo, forse Ajax a parte, porre sullo stesso piano.

ARNE SLOT

1.LIVERPOOL FC – Allenatore 2024-25: ARNE SLOT

Il Liverpool ha scelto Arne Slot, allenatore olandese che ha iniziato la carriera nelle giovanili del PEC Zwolle nella stagione 2013/14 proseguendo poi come allenatore in seconda al Cambur e all’ AZ Alkmaar. 

Nell’estate del 2019, all’AZ, sostituisce John van den Brom e la squadra sotto di lui si rivela essere la sorpresa del campionato: batte l’Ajax 1-0 e raggiunge il primo posto il 15 dicembre, eguagliando i 41 punti in 17 partite di Louis Van Gaal del 2008/2009, anno dell’ultimo campionato vinto. L’AZ inoltre supera il girone di Europa League con un turno di anticipo, classificandosi secondo, dietro al Manchester United che verrà fermato con uno 0-0 interno e poi sconfitto per 4-0 all’Old Trafford, per poi essere eliminato ai sedicesimi dal Lask. In campionato si ferma a pari punti con l’Ajax (56) prima della sospensione a causa dell’emergenza COVID-19. 

All’inizio della stagione successiva il 16 settembre 2020 l’AZ viene eliminato al terzo turno preliminare di Champions per mano della dinamo kiev (2-0). 

Il 5 dicembre seguente Slot viene esonerato con la squadra all’ottavo posto in Eredivisie in quanto avrebbe avviato dei contatti con il Feyenoord in vista della stagione seguente.

Passano dieci giorni e il suo passaggio al Club di Rotterdam viene ufficializzato.

Slot arriva terzo in Eredivisie e fino alla finale della nuova Conference League venendo poi sconfitto dalla Roma. 

Il 26 luglio 2022 prolunga il proprio contratto fino al 2025.

Il 14 maggio 2023, con due turni d’anticipo, vince il campionato olandese. È il suo primo trofeo da allenatore. Nell’ultima Eredivisie il Feyenoord si classifica secondo qualificandosi per la Champions’

VINCENT KOMPANY

2. FC BAYERN MONACO – Allenatore 2024-25: VINCENT KOMPANY.

Kompany, ritiratosi il 17 agosto 2020 dal calcio giocato, assume il ruolo di allenatore dell’Anderlecht, con il quale firma un contratto di quattro anni.

Il 25 maggio 2022, dopo aver chiuso la stagione al terzo posto in campionato, annuncia la risoluzione del contratto con il club biancomalva.

Il 14 giugno 2022 viene ingaggiato dal Burnley, club neo retrocesso in championship. Con la vittoria per 1-2 sul Middlesborough del 7 aprile 2023 la sua squadra è matematicamente promossa in Premier League, con 7 giornate d’anticipo. Il mese seguente rinnova il proprio contratto fino al 2028. Nella stagione appena conclusasi non riesce ad evitare la retrocessione in Championship con lo stesso Burnley.

Il Bayern, per liberare Kompany dagli obblighi contrattuali, pagherà al Burnley 12 milioni di euro.

FRANCESCO FARIOLI

3. AFC AJAX AMSTERDAM – Allenatore 2024-25: Francesco Farioli

Nato a Barga, dopo aver militato a livello dilettantisticonel Margine Coperta come portiere abbandona l’attività agonistica nel 2008 e si laurea in filosofia con una tesi sul calcio dal titolo Filosofia del gioco: l’estetica del calcio e il ruolo del portiere, il cui testo viene pubblicato anche a Coverciano.

Nel 2011 diventa vice-allenatore della Fortis Juventus in Serie D, rimanendovi per cinque stagioni. Dal 2015 al 2017 lavora in Qatar presso il Centro Aspire.

Dal 2017 al 2020, in qualità di preparatore dei portieri, entra nello staff tecnico di Roberto De Zerbi, al Benevento e poi al Sassuolo fino al 2020)

Dopo aver tenuto una lezione di calcio agli allenatori de La Masia di Barcellona, nel 2020 diventa il vice-allenatore all’ Alanyasport, rimanendo in vetta alla classifica fino alla quattordicesima giornata.

Il 21 gennaio 2021 firma un contratto di due anni e mezzo con il Fatih Karagümrük, squadra di Istanbul neopromossa in Super Lig.

All’età di trentun anni è l’allenatore italiano più giovane in un campionato europeo. Chiude il campionato in ottava posizione. Il 16 gennaio 2022, dopo tre sconfitte consecutive, rescinde consensualmente il proprio contratto con il Karagümrük.

Il 31 gennaio 2022 trova l’accordo per il ritorno all’Alanyaspor. Chiude il campionato al quinto posto con il record di punti per il club. Nel settembre dello stesso anno viene ammesso al corso UEFA Pro, il massimo livello di formazione per un allenatore, presso il Settore Tecnico di Coverciano. Il 27 gennaio 2023 rescinde il proprio contratto con l’Alanyaspor, lasciando il club al decimo posto.

Ingaggiato dal Nizza, club di Ligue 1, il 30 giugno 2023 con contratto biennale, dopo aver stazionato ai primi posti della classifica nei primi mesi della stagione, la squadra nizzarda si piazza quinta.

PAULO FONSECA

4. AC MILAN – Allenatore: PAULO FONSECA ?

Paulo Fonseca inizia la carriera da allenatore subito dopo il ritiro dal calcio giocato, iniziando prima dalle giovanili dell’Estrela Amadora e poi dalle serie minori portoghesi. Il 29 maggio 2012 viene chiamato dal Pacos de Ferreira. La stagione coi Castores si conclude con un terzo posto, che consente uno storico accesso ai play-off di Champions League.

Il 10 giugno 2013 sostituisce Vitor Pereira sulla panchina del Porto. Coi Dragões vince il suo primo trofeo da allenatore, ovvero la Supercoppa di Portogallo contro il Vitoria de Guimaraes, per 3-0. Nella Champions League non riesce a superare il proprio girone, arrivando terzo e accede ai sedicesimi di Europa League.

Il 5 marzo 2014, a causa degli scarsi risultati in campionato, viene sollevato dall’incarico, lasciando la squadra al terzo posto. Chiude la sua esperienza dopo aver totalizzato 21 vittorie, 9 pareggi e 7 sconfitte.

Il 10 giugno torna nuovamente al Pacos Ferreira. La sua seconda stagione in maglia giallo-verde non si conclude nel migliore dei modi: si piazza all’ottavo posto in campionato.

Il 2 luglio 2015 firma un contratto biennale con il Braga. In europa League giunge al primo posto nel proprio girone, elimina ai sedicesimi di finale il Sione agli ottavi di finale il Fenerbahce, ma viene eliminato ai quarti di finale dallo Shakhtar Donetsk; conquista però la Coppa di Portogallo contro il Porto, la sua ex squadra e si piazza al quarto posto in campionato.

Il 31 maggio 2016 viene ufficializzato il suo ingaggio dallo Shakhtar Donetsk, firmando un contratto biennale. Perde la finale della Supercoppa d’Ukraina contro la dinamo Kiev. In Champions League viene eliminato al terzo turno dei preliminari dallo Young boys e accede alla fase a gironi dell’ Europa League dove arriva al primo posto ma viene eliminato ai sedicesimi di finale dal Krasnodar.

Il 6 maggio 2017, con quattro giornate d’anticipo, vince il campionato ukraino. Poche settimane dopo, sconfiggendo in finale di coppa d’Ukraina i rivali della Dinamo Kiev (1-0), conquista il double nazionale.

Il secondo anno in Champions raggiunge gli ottavi di finale, venendo sconfitto dalla Roma. A fine stagione ottiene il secondo double, bissando i successi in campionato e in coppa d’Ukraina.

Il terzo anno Fonseca può festeggiare il terzo trionfo consecutivo sia in campionato che nella coppa nazionale.

Complessivamente in 3 anni mette insieme 139 partite (103 vittorie, 19 pareggi e 17 sconfitte) con 7 trofei vinti.

L’11 giugno 2019 diviene il tecnico della Roma concludendo il campionato 2021-20 al quinto posto in classifica e l’estromissione agli ottavi in Europa League per mano del siviglia.

Viene eliminato agli ottavi in Coppa Italia perdendo 4-2 in casa contro lo Spezia. Durante quest’ultima gara effettua sei sostituzioni, violando il regolamento della competizione, che ne consentiva solo cinque. Ad aprile, eliminando ai quarti di finale l’Ajax, la Roma si qualifica alle semifinali di Europa League ma verrà eliminata dal Manchester United.

Il 4 maggio 2021 la Roma annuncia la separazione dal tecnico portoghese al termine della stagione 2020-2021, che si conclude con il settimo posto in campionato.

Il 29 giugno 2022 firma un contratto biennale con i francesi del Lille e conclude il campionato al quinto posto. Nel campionato successivo, 2023-24 si classifica quarto accedendo ai preliminari di Champions League.

BREVE CONCLUSIONE

Lascio a voi discussioni e considerazioni.

A me non interessa difendere le scelte o l’operato di una società, quello che mi preme sostenere è il rispetto della professionalità e della persona, nel nostro caso di Paulo Fonseca che, ahimè, è sovente venuto meno.

Forza Milan!

Una risposta

  1. Da tifoso milanista sono scettico per Fonseca. Non ho nulla contro quest’uomo, ma cosa ha ottenuto? Qual è il suo modo di giocare? Questa è la grande differenza con Kompany, Slot, Farioli o De Zerbi…

    Il Milan è ancora un grande club con una grande storia e una grande tifoseria. Meritiamo un allenatore di alto livello che ci riporti al vertice assoluto o almeno un allenatore con una visione chiara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche