Il Blog

 

Ho deciso di aprire questo blog (idea originale!😊) per condividere il mio pensiero rispetto al gioco del calcio, partendo dalla sua complessità.

E’ uno spazio che mi servirà’ per riporre ricordi della mia carriera, documenti ed esperienze legati al percorso fatto, in particolare, dopo aver lasciato il calcio giocato.

Nel blog , non si parlerà solo di calcio, inteso come storie di club, analisi di partite, di squadre, di calciatori o calciatrici , di stili di gioco e metodologie, ma di tutti quei temi che si possano in qualche modo collegare al calcio e che, insieme a voi, riterremo interessanti.

Non ci saranno, almeno all’inizio, rubriche con cadenza fissa, stabilita.

“Chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio” ha affermato José Mourinho.

La complessità è implicita nel gioco. Essa si alimenta anche grazie a tutto ciò che gravita attorno al mondo del calcio.

A Caterina, Domenico ed Edgardo, con i quali ho costruito negli anni il mio pensiero di calcio, l’onere iniziale per alcune brevi considerazioni sulla complessità.

13 risposte

  1. Ciao Filippo, quando ho saputo del tuo progetto, non sono rimasto stupito, perché so che uomo sei, sia dal punto di vista professionale che proprio dal lato umano.. ho avuto la fortuna di lavorare con te e già all’epoca mi hai trasmesso pensieri muovi .. sarà un’idea innovativa.. complimenti

  2. Da una grande mente, non poteva che uscire un pensiero così aperto. Complimenti! Sarà bellissimo passeggiare in questo blog e fermarsi a leggere di calcio, e di tutto ciò che può portare ad esso .

  3. Sono il responsabile del settore giovanile di una società di Padova con più di 400 iscritti, grande ammiratore di Filippo Galli per il suo modo pacato e competente di fare calcio

  4. Bravo Filippo. Avrai molto da dire per quei inimitabili anni nelle squadre in cui hai giocato e respirato lo spirito e l’analisi del gioco prima di ogni altro al mondo

  5. Buongiorno. Ho una grande stima in lei. Sono nel calcio da tanti anni . La complessità del calcio è un argomento importante.

  6. Complimenti per il progetto Filippo! È giusto promuovere l’idea di complessità e soprattutto far conoscere, in un contesto quale il calcio italiano, tematiche collaterali funzionali per la promozione di nuovi talenti nel mondo del calcio! Buona fortuna!

  7. Buongiorno, sono contentissimo che abbia aperto questo blog, affinché la sua grande esperienza, da giocatore prima e da allenatore/formatore adesso, possa essere veramente motivo di “arricchimento” di conoscenze da parte di tutti noi che amiamo questo sport.

  8. ho sentito di recente in una trasmissione radiofonica che ti davano dell’antico. premesso che la competenza passa dall’esperire e sperimentare per lungo tempo e in diversi contesti, a volte non trovi che meno hanno da comunicare e più si sentono esperti e dileggiano la professionalità acquisita sul campo? per cogliere il buono anche in ciò che di buono non sembra, per arricchire il tuo blog, potresti in una rubrica ad hoc dare spazio a chi ha un punto di vista diverso dal tuo ‘tipo lettera aperta’ di modo che dal confronto tu possa spiegare meglio la tua visione

  9. Ho sempre apprezzato e seguito chi Ama il calcio e ne parla senza manie di protagonismo ma con l’intento di far conoscere da un punto di vista “migliore” questo fantastico sport.
    Grazie Filippo

  10. Gia’ il titolo promette bene Filippo. Hai avuto una bellissima idea, perche’ oggi il calcio e’ talmente complesso che ci sono oggi persino degli algoritmi, software, data analytics, moduli, etc. Ma che alla fine si scontrano come in tutti gli altri sport con una marea di varianti emozionali che cambiano tutto, lo stress agonistico, lo stato emotivo, la condizione psico-fisica, la sovra/sotto valutazione, e l’ambiente che rendo tutto ancora piu complicato e variabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche