MAGLIE, LEGGENDE,SUBBUTEO…NFT!

ISPIRATO DALLA PASSIONE PER IL SUBBUTEO

Questo articolo non parla di moduli, numeri, schieramenti o pressing… perché al di là di tutte queste variabili qualitative e quantitative ce ne sono alcune che non possiamo misurare, si chiamano emozioni, quelle che il calcio suscita ad ogni supporter, ogni appassionato e ogni tifoso. Il calcio è complesso, è fatto noto, questo blog ne è la prova.

È proprio dalle emozioni che il calcio provoca in tutti noi appassionati che nasce Sotsofl – “Standing On The Shoulders Of Football Legends”. Il nome è difficile da pronunciare ma si ispira ad un LP degli Oasis, “Standing on the shoulders of giants”, la cui fede e passione per il City non è mai stata nascosta… d’altronde la squadra da tifare si sceglie ma raramente si cambia!

Sotsolfl è un progetto NFT ispirato da una passione giovanile per il Subbuteo mai sopita. Le miniature voltano le spalle a chi le osserva, invitando a scoprire la loro identità. Sono i tratti identificativi particolari, come la capigliatura, il colletto alzato, il numero di maglia, che ci aiutano a riconoscere l’identità della football legend rappresentata.

Al concetto grafico Sotsofl NFT unisce un racconto, una curiosità correlata al calciatore rappresentato e alla maglia che indossa. A questo approccio un po’ nostalgico e un po’ vintage, in realtà Sotsofl, unisce qualcosa di straordinariamente moderno, digitale e innovativo: un NFT, un non fungible token!

Ma cos’è un NFT?

Un NFT è un “oggetto digitale”, difficile immaginarselo ma esiste ed è reale… nello spazio digitale ovviamente!

Perché un NFT?

NFT e certificato di autenticità, in questo caso, vanno di paro passo. A chi compra una tela in una galleria d’arte, il gallerista fornisce un certificato di autenticità dell’opera. L’NFT ha la stessa funzione di quel certificato, garantisce la provenienza, l’autenticità e l’unicità di quel disegno. È lo strumento che SOTSOFL ha scelto di utilizzare a tutela dell’acquirente per garantire l’autenticità dell’acquisto e allo stesso tempo a tutela della propria produzione artistica.

Posso fare uno screenshot?

Sì, ma ha lo stesso valore di una qualsiasi stampa della “Guernica” di Picasso: è bello averla appesa in salotto ma non è l’originale. L’originale lo sanno tutti che si trova a Madrid e non nel tuo salotto!

Oggi Sotsofl NFT racconta storie di calcio vintage alla sua community attraverso il suo profilo Instagram (@Sotsofl_nft). La community conta un migliaio di followers tra appassionati e tifosi di calcio, soprattutto quello di una volta, collezionisti di magliette, e creatori digitali. A breve sarà inaugurato il canale Telegram per facilitare le interazioni con tutti gli appassionati e non perdere nemmeno una delle nostre storie.. Stay tuned!

Le football legends pubblicate sono oltre 200, di cui oltre 100 quelle che, alla “miniatura” che rappresenta il calciatore, si aggiungono due slides con foto dello stesso giocatore e della maglia indossata vista di spalle e un testo sintetico di accompagnamento che racconta la leggenda, oppure un episodio, qualcosa di legato alla maglia o qualche altra curiosità.

I testi sono sempre redatti in lingua inglese, non per vezzo, ma con lo scopo di parlare ad una platea più ampia possibile ed anche in considerazione dell’enorme bacino di appassionati e tifosi a livello globale!

Oltre ad avere pubblicato le icone più famose del mondo del calcio, da Pelè a Cruijff, da Van Basten a Maradona, da Best a Cantona, abbiamo anche rappresentato giocatori meno “famosi”, come Jurgen Sparwasser, stella della Germania Est, che nel 1974 guidò l’FC Magdeburg alla conquista della finale di Coppa delle Coppe contro il favoritissimo Milan! (SOTSOFL NFT #142).

Oppure giocatori iconici con maglie particolari: George Best con la maglia n.3 dei “Fort Lauderdale Strikers” (SOTSOFL NFT #066) o Socrates con la maglia n.8 del Corinthians con scritto sul dorso: “DIA 15 VOTE”, per incitare i suoi connazionali a partecipare alle prime elezioni democratiche dopo la dittatura (SOTSOFL NFT #043). Altre maglie curiose come quella gialla dei primi anni settanta dell’Inghilterra indossata da Bobby Moore (SOTSOFL NFT #141), sino alle strepitose giacchette “pre-gara” dell’Admiral, come quella iconica del Leeds con i nomi dei giocatori sul dorso (Billy Bremner, SOTSOFL NFT #137).

Da grandi appassionati non potevano mancare la rappresentazione delle produzioni degli iconici brand anni ‘70/’80/’90 come Admiral, NR, Hummel, Umbro… Insomma, non solo Nike e Adidas!  Tutte indossate da una football legend ovviamente!

Obiettivo di Sotsofl?

Accrescere la sua community e ampliare le collaborazioni, continuando a raccontare storie di calcio, curiosità e divertendosi a rappresentare icone del calcio passato e contemporaneo, le loro maglie con i loro dettagli e particolari curiosi.

Rendere il progetto sempre più condiviso, continuando a ricevere suggerimenti, proposte, per raccontare altri personaggi o curiosità, come qualcuno ha già fatto suggerendoci Vardy del Leicester (presto in uscita), con l’avambraccio ingessato, o facendoci conoscere l’incredibile quanto dannata storia di Robin Friday (SOTSOFL NFT #201) , attaccante del Reading anni ‘70/’80 che, pur militando in quarta divisione, è rimasto nel cuore dei tifosi che lo hanno nominato giocatore del secolo!

Insomma, sul nostro profilo, sempre aggiornato con nuove uscite, potete divertirvi a scorrere tantissime altre storie e leggende del calcio già pubblicate, molte note, altre meno, scoprendo anche curiose maglie da calcio e i loro dettagli, sempre riprodotti fedelmente, potendone in certi casi quasi accarezzare quel tessuto in lana con le quali venivano realizzate o sfiorandone l’imperfezione dei numeri cuciti a mano!

Abbiamo sviluppato diverse collaborazioni con altri profili e con alcuni giornalisti ai quali abbiamo chiesto se avevano piacere a “raccontare” una storia di un calciatore di cui noi avremmo poi creato la grafica: è successo con Pietro Razzini (Gazzetta dello Sport) che ci ha proposto Hernan Crespo, con il “goal definitivo” segnato alla Juve e con Roberto Gotta (DAZN), che ha scelto Alan Sunderland dell’Arsenal, “match winner” di una incredibile finale di  “FA Cup” contro lo United nel 1979, decisa con 3 gol negli ultimi 5 minuti di gioco!

Ricordate: una football legend di Sotsofl non è necessariamente quella con il palmares più fornito, noi crediamo che le football legends siano quelle le cui memorie rimangono nei cuori dei tifosi indipendentemente dal numero di presenze, gol, e trofei. Il calcio è sentimento, il calcio è dei tifosi.

Chi sarà il prossimo? Quale storia racconteremo? Vi aspettiamo su @Sotsofl_nft per i vostri commenti, DM, suggerimenti e nuove proposte per nuove storie scritte da voi!

A presto!

Di Nicola Buogo e Davide Boero

2 Responses

  1. Nicola Buogo e Davide Boero buongiorno,
    ci seguiamo reciprocamente su Instagram.
    Mi piacerebbe scambiare un paio di considerazioni. Non so, ma forse potrebbe nascere una collaborazione.
    Potremmo sentirci al telefono?

    3383544775 CUT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche